Fact Checking History

Fact Checking History: Black Friday ovvero il venerdì degli schiavi neri

Circola in rete, da parecchio tempo, una serie di immagini di schiavi africani incatenati probabilmente presso un mercato schiavistico, con la didascalia che recita:

Cosa c'è di errato in questa foto? Anzitutto, il Black Friday non riguardava la tratta schiavistica e, cosa più importante, la schiavitù venne abolita in ogni stato Usa nel 1865 ed era quindi impossibile che fosse ancora praticata alla luce del sole circa 40 anni dopo...

"Sai come è nato il “Black Friday”? Black Friday significa Venerdì nero. Ed era il giorno in cui i neri ancora invenduti venivano esposti in luoghi pubblici per essere venduti a prezzi molto bassi. I compratori arrivavano in gran numero per comprare quanti più schiavi possibile per averli a lavorare nelle loro piantagioni e anche come domestici nelle loro case. I negrieri dovevano liquidare la rimanenza per poter subito ripartire per l’Africa a catturare nuovi schiavi."

Ancora una volta, si tratta di un enorme falso storico che, purtroppo, in molti considerano vero alla luce di questo post, diffuso sui più famosi social network!


Anzitutto, bisogna sottolineare come un testo a corredo di un'immagine NON corrisponda immediatamente a verità assoluta. Infatti, cercando su internet non si trova alcun tipo di fonte inerente a questa strana origine della festività americana. E' vero, sono esistiti nella storia i famosi "slave markets" ovvero i mercati degli schiavi, a partire dall'Impero Romano in Europa, passando per i grandi imperi asiatici e africani, fino ad arrivare ai più recenti nel Nuovo Mondo. Eppure la storia del Black Friday così come è conosciuto oggi, è completamente diversa e nulla ha a che vedere con gli schiavi venduti all'asta.

Ma allora, quali sono le vere origini del Black Friday? Il Black Friday ha origine negli Stati Uniti e si festeggia un giorno dopo la Festa del Ringraziamento, l'ultimo venerdì di Novembre. Tale festa, per lo meno nel passato, era di grande importanza per gli americani, perché segnava il fondamentale passaggio dalle festività e dallo stile di vita autunnale a quelle natalizie e invernali.

Un piccolo elenco di immagini fuorvianti sull'origine del Black Friday che circolano in rete

Essa era, fondamentalmente, una festività religiosa che nulla ha a che vedere con la tratta schiavistica e con il mercato degli schiavi invenduti. Anzi, le merci in saldo iniziarono a circolare solo all'inizio del 1900, ad opera di intuizioni di marketing dei commercianti canadesi e americani. E il giorno principale, per promuovere le loro offerte, divenne proprio il Black Friday. E' quindi soprattutto per merito loro se oggi tutti noi associamo una festività che inizialmente era solo religiosa alla tematica dei saldi e degli sconti sulle merci.

Ma la storia del Black Friday non finisce qui: ne abbiamo parlato approfonditamente, dalle origini ai giorni nostri, in un recente articolo su RLS. Se vuoi approfondire l'argomento, ecco il link della "Storia del Black Friday"

Hai un minuto per noi? Riscrivere la Storia – Eventi Dimenticati e Fact Checking History è un portale d’informazione gratuitamente accessibile a tutti nella sua interezza. Tuttavia, la realizzazione del portale non è priva di spese: anzitutto per l’indirizzo del sito web, per il lavoro dei nostri collaboratori non retribuiti ed infine per la ricerca di materiale e per il tempo da dedicare al progetto. Siamo auto-finanziati al 100% e ti chiediamo una semplice e simbolica donazione libera, se credi che il compito di far rivivere e verificare i fatti storici sia fondamentale, se credi che il giornalismo del web dovrebbe prendere strade nuove ed inesplorate e, soprattutto, se ami la storia dell’uomo e consideri la lotta alle fake news fondamentale oggi! Tutto lo staff, ovviamente, non potrà fare altro che ringraziarti, qualunque sia il tuo contributo al nostro progetto!


Di: Claudio Pira