Ultimi Post

martedì 29 dicembre 2015

Cosa è successo nel 2015... e cosa può riservarci l'anno nuovo! [Prima Parte]

Il 2015 non passerà certo ai posteri come un anno cruciale per la storia dell'uomo, eppure c'è chi non lo dimenticherà facilmente a causa di una serie di avvenimenti (positivi e negativi) che lo hanno influenzato. E' nostra intenzione quindi, ripercorrere a più tappe ogni avvenimento importante che ha caratterizzato questo anno, augurandoci un futuro diverso e, soprattutto, migliore!

1Per gli italiani il 2015 si apre in modo davvero turbolento, con la pubblicazione, pochi minuti dopo il 31 dicembre 2014 su Youtube, del video che riguarda il rapimento delle due ragazze italiane in Siria ad opera del gruppo terrorista al-Nusra. Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, rapite a luglio in Siria, supplicano davanti ad una telecamera di farsi riportare a casa dal governo Renzi. Il riscatto (circa 12 milioni di dollari) verrà pagato poco dopo e il 15 gennaio le due ragazze verranno rilasciate come da accordi.

Il 4 gennaio altra notizia negativa per gli italiani. Giunge infatti notizia che sarebbe collassato un tratto della statale 121 che collega il capoluogo siciliano di Palermo ad Agrigento. Renzi è cinico: "Il responsabile pagherà tutto" ma intanto il M5S, con 300 mila euro derivanti dal taglio degli stipendi dei consiglieri regionali pentastellati, il 31 luglio aprirà una strada alternativa, denominata Trazzera o Via dell'Onestà.

2Ci spostiamo in Francia perché ad inizio gennaio, precisamente il 7 gennaio 2015, colpi di kalashnikov e urla sconvolgono le strade di Parigi, con l'attentato alla sede del giornale satirico Charlie Hebdo. Nell'attentato moriranno dodici persone e undici rimarranno ferite. Dopo il primo attacco, il 9 gennaio un complice degli attentatori si barricherà in uno dei supermercati della catena kosher Hypercacher a Porte de Vincennes, prendendo alcuni ostaggi e uccidendo quattro persone. Durante gli eventi seguenti all'attentato sono morte in totale otto persone: i due responsabili, il complice di Porte de Vincennes, quattro ostaggi di quest'ultimo e una poliziotta, portando così il totale a venti morti. Il gruppo terrorista Ansar al-Sharia (al-Qaida nella Penisola Arabica) rivendicherà l'attacco.

Tra uno shock e l'altro, il 12 gennaio si celebra la premiazione del giocatore più forte dell'anno, con l'assegnazione del Pallone d'Oro FIFA. Cristiano Ronaldo vince la quinta edizione; secondo l'argentino Lionel Messi, terzo il tedesco Manuel Neuer.

3Intanto il 14 gennaio cambia qualcosa nell'assetto politico italiano: Giorgio Napolitano si ritira da Presidente della Repubblica dopo ben due mandati e al suo posto si insedierà dal 3 febbraio Sergio Mattarella.

Torniamo alla politica internazionale però, perché il 12 febbraio i leader di Russia, Ucraina, Germania e Francia raggiungono un accordo sul conflitto in Ucraina orientale che include un cessate il fuoco e il ritiro delle armi pesanti. Tuttavia, alcuni giorni dopo, il governo ucraino e i ribelli filo-russi affermano che, nel suo primo giorno, il cessate il fuoco è stato rotto 139 volte, in quanto entrambe le parti non sono riuscite a ritirare le loro armi pesanti e la lotta era continuata.

Da una parte all'altra del mondo, il 14 febbario ci ritroviamo in Africa, dove l'Italia avverte nuovamente la minaccia islamica a seguito dell'invasione di Sirte, in Libia, ad opera milizie del califfo al-Baghdadi. Proprio per questo, dai primi di marzo, sorgeranno continue polemiche sull'accoglienza dei nuovi sbarchi di clandestini, considerati possibili inviati del gruppo terrorista Isis.

11Poco meno di un mese dopo è Papa Francesco che decide di imprimere nella storia italiana l'anno 2015, annunciando la programmazione di un Giubileo straordinario che avrà inizio con l'apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro l'8 dicembre 2015, a 50 anni esatti dalla chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II, e terminerà il 20 novembre 2016.

Passano pochi giorni ed è ancora l'Africa del nord a rendersi protagonista di un altro massacro. Il 18 marzo infatti, al Museo nazionale del Bardo di Tunisi un attentato terroristico provoca la morte di 22 persone ed il ferimento di altre 45.

Da non dimenticare nemmeno il volo Germanwings 9525 che, partito da Barcellona il 24 marzo e diretto a Düsseldorf viene fatto precipitare da Andreas Lubitz, il copilota del velivolo, in Provenza. Il bilancio effettivo delle vittime sarà di 150 morti.

5Pochi giorno dopo la Pasqua cattolica (il 5 aprile), il 18 aprile si verifica il più grande naufragio nel canale di Sicilia di una imbarcazione carica di 887 migranti al largo delle coste libiche, impattato incidentalmente con la nave King Jacob. I morti saranno oltre 800.

Terremoto NepalContinuano i disastri ed aumentano le vittime: il 25 aprile si apprende che un terremoto di magnitudo 7,9 devasta il Nepal, abbattendo storici edifici, templi magnifici e causando oltre 8567 morti. L'economia dell'intero paese sarà, da questo momento in poi, totalmente abbattuta.

7Con il 1 maggio 2015 ha finalmente inizio Expo 2015 a Milano. Il tema selezionato per l'Expo 2015 sarà “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. L'esposizione universale si protrarrà fino al 31 ottobre ma, nonostante i 22 milioni di visitatori totali, non si riuscirà a rientrare nelle spese di progetto.

8Venti giorni dopo, il 21 maggio 2015, la storica città di Palmira, uno dei più importanti siti romani d'oriente, viene conquistata dallo Stato Islamico. Il 30 agosto 2015 viene diffusa la notizia della distruzione del tempio di Bel, uno dei più importanti edifici del sito archeologico siriano dedicato al dio Bel, l'equivalente del dio Zeus per i greci e Giove per i romani, risalente al I secolo d.C.

9Il 27 maggio si scatena lo scandalo FIFA: a seguito di un'inchiesta internazionale coordinata dall'FBI, sette dirigenti della FIFA vengono arrestati. Pochi giorni dopo la sua rielezione il 2 giugno, Joseph Blatter si dimette. L'8 ottobre 2015 viene sospeso anche Michel Platini dal comitato etico della FIFA, poiché accusato di aver percepito, nel 2011, 2 milioni di franchi svizzeri come compenso dal presidente della stessa, Joseph Blatter, per lavori svolti fra il 1999 e il 2002. Per lui si profilerà una squalifica di 7 anni dal mondo calcistico.

Missione Futura - Il lancio di Samantha Cristoforetti verso la Stazione Spaziale InternazionaleUn po' di gloria per l'Italia: dopo Expo 2015, capace di portare in Italia più di 20 milioni di turisti, l'11 giugno l'astronauta italiana Samantha Cristoforetti torna sulla Terra dopo 200 giorni nello spazio. Diventa così la prima donna al mondo, ad aver trascorso più giorni in orbita e ad aver affrontato la missione più lunga, superando il precedente record dell'americana Sunita Williams di 195 giorni.

Intanto il 25 e 26 giugno si contraddistinguono per una nuova offensiva contro la città siriana di Kobane, da parte dell'IS, da cui era stato espulso in gennaio (233 civili perderanno la vita) mentre il giorno dopo si verifica un altro attentato terroristico a Susa, in Tunisia, che causerà 37 vittime...

L'articolo continua nei prossimi giorni su www.riscriverelastoria.com

Salva il sito tra i tuoi preferiti per poter leggere velocemente il seguito di quest'articolo oppure metti "Mi Piace" alla nostra pagina facebook QUI!

 

Condividi questo articolo:

1 commento :

  1. […] i tragici eventi del 25 e 26 giugno (clicca qui per leggere la prima parte) il 5 luglio si tiene in Grecia lo storico referendum popolare (denominato “Grexit“), […]

    RispondiElimina

 
Back To Top
Copyright © 2014-2017 Riscrivere la Storia. Designed by OddThemes | Distributed By Gooyaabi Templates